Sei importante?

Tutte queste morti e ferite sono prevenibili con le nuove tecnologie disponibili oggi sul mercato. La capacità di rilevare e proteggere le vite degli utenti vulnerabili della strada (VRU) dai sistemi di guida automatica (ADS) può essere completata oggi con tecnologie come quella di !important, risolvendo il 65% degli scenari di crash lasciati senza o debolmente affrontati dai sensori di bordo dei veicoli, compreso il famigerato problema del carrello.

Figura 1: Esempio della soluzione brevettata Pedestrian-to-Vehicle (P2V) di !important

L'importante soluzione P2V (pedestrian-to-vehicle) è la nuova cintura di sicurezza per i pedoni. Ha il potenziale per salvare milioni di vite in tutto il mondo. Come mostrato nella Figura 1, traccia le posizioni dei VRU tramite dispositivi mobili, invia i dati al nostro server cloud dove la nostra IA proprietaria viene applicata per determinare un fattore di rischio tra ogni VRU e il veicolo connesso vicino. I veicoli connessi sono informati delle posizioni dei VRU, dei percorsi previsti e della probabilità di collisione, e i VRU ricevono un avviso quando il rischio di un incidente è alto. I brevetti sono in corso per il sistema di rallentare anche i veicoli e attivare i freni automaticamente se si prevede una collisione (brevetto concesso in Corea del Sud. USA ancora in corso).

Distinti vantaggi della soluzione software-only di !important:

  • Non richiede una linea di vista tra il veicolo soggetto e il bersaglio
  • È robusto in tutte le condizioni di luce e di tempo
  • Può reagire rapidamente ai comportamenti inaspettati dei pedoni (come ad esempio sfrecciare nel traffico).  

Risolvendo la maggior parte degli scenari di mortalità dei pedoni quando il conducente e gli altri sensori non riescono a rilevare i VRU.

Figura 2: Cause di mortalità dei pedoni

Come illustrato dalla figura 2, i sensori basati sul veicolo possono finalmente sostituire in meglio il conducente ed essere utili in circa un terzo degli incidenti mortali di pedoni, che corrisponde al 35% degli scenari causati da un errore del conducente. Lasciando irrisolti 2 terzi degli scenari mortali pedonali.


Il restante 65% può essere risolto da una combinazione di tecnologie V2I e P2V. Sappiamo che un incidente mortale su quattro avviene a un'intersezione. Pertanto, la V2I può risolvere un quarto dei restanti scenari mortali - un sesto di tutti gli scenari, che rappresentano gli incidenti che si verificano alle intersezioni o nelle loro vicinanze. Tra i sensori basati sui veicoli e la V2I, si hanno buone possibilità di prevenire o mitigare circa il 50% di tutte le morti di pedoni - si veda la figura 3.

Figura 3: Soluzioni per la mortalità dei pedoni

Il restante 50% degli incidenti si verifica su strade aperte, lontano dagli incroci, e non è collegato all'errore del conducente. Pertanto, i sensori basati sui veicoli hanno un effetto limitato su questi scenari, e non è disponibile alcuna infrastruttura con cui sfruttare i vantaggi del V2I. L'unica tecnologia eventualmente presente per il pedone nella metà degli scenari è il suo smartphone, smartwatch o IoT. La soluzione P2V di !important rappresenta la differenza tra la vita e la morte per il 50% dei pedoni uccisi sulle nostre strade.

Visita il sito Important.com con il tuo smartphone per scaricare la nostra applicazione di sicurezza qui.

Vuoi saperne di più? Contattaci info@important.com

Scarica l'applicazione !important App.
Inizia a salvare vite.

Scarica l'applicazione!
Inizia a salvare vite